Se rivuole la sua privacy, Matteo Renzi lasci la politica

Se rivuole la sua privacy, Matteo Renzi lasci la politica

Matteo Renzi è un politico italiano, senatore e fondatore di Italia Viva.

Il sentiment per l’ex parlamentare e capo del governo ha una portata nettamente negativa. Matteo Renzi è stato al centro di una delle numerose discussioni di cui è protagonista nell’ultimo periodo. Uno degli ultimi scandali riguarda la “violazione della privacy” dell’acquisto della villa del premier.

I leoncini renziani se la sono presa con Corrado Formigli perchè ha pubblicato delle foto e particolari dell’attico nel quartiere romano di Prati. Formigli si è lamentato con Renzi della violazione della sua privacy ad opera di esponenti di Italia Viva, e Renzi gli ha dato ragione mettendo però sullo stesso piano le due vicende. Che invece sullo stesso piano non stanno per nulla.

Se per Renzi fosse stata così importante la privacy sua e della sua famiglia, avrebbe dovuto non candidarsi più in parlamento e non fare un nuovo partito. Gli sarebbe bastato lasciare definitivamente la politica, come aveva detto di volere all’indomani della sconfitta referendaria. Invece non solo è restato leader di partito (sia pure di un altro), ma è diventato senatore. E in queste vesti non ha diritto alla stessa privacy di un cittadino comune.

Lascia un commento

Privacy Preference Center

Necessari

Cookie tecnici
wordpress_logged_in,wp_woocommerce_session,woocommerce_cart_hash,woocommerce_items_in_cart,

Advertising

Analytics

Cookie per rilevazione statistiche
_ga

Other